Studio Professionale di psicologia, psicoterapia e formazione - Psicoterapia Bioenergetica Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Studio Privato

- Psicoterapie individuali e di gruppo
- Terapie di sostegno alla coppia
- Mediazione ed affiancamento nella crisi familiare
- Attività di sostegno nelle problematiche adolescienziali 
  e nel disagio scolastico
- Gestione e prevenzione dello stress psicofisico

Gruppi di incontro

- Sostegno dell'identità
- Relazioni affettive
- Disturbi nel sonno
- Ansia
- Dipendenze
- Problematiche alimentari
- Professione genitori
- Il corpo tra l'essere e l'apparire
- Training autogeno
- Tecniche di consapevolezza bioenergetica



"E’ solo facendo rivivere il passato di una persona
 che se ne facilita la vera crescita nel presente. 
Se si taglia via il passato, il futuro non esiste"
Alexander Lowen



DOCENTE IIFAB


Corso Quadriennale di formazione bioenergetica

L'istituto IIFAB riconosciuto dal Ministero dell'Università (MIUR) con DM del 20/3/98, organizza corsi di specializzazione in psicoterapia della durata di quattro anni, da gennaio a dicembre. Il numero totale di ore è di 2.000 di cui: 280 di insegnamenti di base, 1.040 di insegnamenti specifici caratterizzanti, 40 di supervisione con pazienti, 160 di psicoterapia individuale e 480 di tirocinio. Alla conclusione del corso viene rilasciato un diploma di specializzazione equipollente al diploma rilasciato dalle corrispondenti scuole di specializzazione universitaria, valido ai fini dell'esercizio dell'attività terapeutica (art. 3 della L. 56/89) e dell'inquadramento nel servizio sanitario nazionale. Il progetto formativo risponde inoltre agli standard stabiliti dall'International Institute for Bioenergetic Analysis (IIBA) ed è propedeutico per l'eventuale successivo conseguimento del titolo di CBT (Certificated Bioenergetic Therapist).

Corso per conduttori di Classi di Esercizi Bioenergetici

I corsi per “Conduttori di Classi di Esercizi Bioenergetici” organizzati e/o supervisionati dall’I.I.F.A.B. hanno lo scopo di formare operatori in grado di applicare questa metodologia di lavoro psico-corporeo ideata da Alexander Lowen, all’interno di relazioni di aiuto, sostegno, orientamento, formazione e comunicazione interpersonale, anche di alto livello. Nei contesti di cura questa metodologia potrà integrarsi con gli interventi terapeutici effettuati da professionisti specificamente formati e abilitati secondo le normative vigenti (psicologi, medici, terapisti della riabilitazione, ecc.). Un obiettivo primario dei corsi è quello di sviluppare specifiche competenze rispetto al “linguaggio del corpo”, imparando ad osservare e a leggere le reazioni corporee come espressioni della comunicazione implicita-non-verbale, sempre presente in ogni relazione interpersonale, con tutte le possibilità di applicazione che questa competenza offre nelle diverse aree di intervento.

Corso per conduttori di training autogeno

Il Training Autogeno è una tecnica di rilassamento ideata nella prima metà del ventesimo secolo dal neurologo e psichiatra tedesco Johannes Heinrich Schultz. Una sua fondamentale caratteristica è quella, così come la stessa etimologia della denominazione descrive, di consistere in un “allenamento” (training) che “da sé” (autos) “si genera” (genos) e, già questo lavoro individuale che esso richiede una volta che si sono appresi i diversi esercizi, determina un costruttivo atteggiamento di auto-responsabilizzazione e auto-determinazione da parte del soggetto verso se stesso e il proprio stato psico-fisico.
Si deve anche sottolineare come il T.A., per il fatto che tenda a sviluppare una profonda conoscenza e consapevolezza dei propri stati mente-corpo e a favorire il processo di integrazione somato-psichico con conseguente regolazione dei processi energetici, rappresenta una tecnica molto pertinente con numerosi dei principi che appartengono alla psicoterapia corporea in generale e all’Analisi Bioenergetica in particolare.
In questo senso l’apprendimento del Training Autogeno può rappresentare, non solo il momento di acquisizione di una tecnica autodistensiva, ma anche un importante momento di incontro e di conoscenza del proprio sé psicocorporeo che, se contestualizzato all’interno della visione olistica dell’individuo su cui il modello psicoterapeutico del’Analisi Bioenergetica si fonda, è in grado di valorizzare ulteriormente il potenziale curativo-trasformativo della tecnica stessa.
Il corso perciò, all’interno dell’obiettivo primario di formare operatori in grado di applicare correttamente il metodo ideato da J.H.Schultz nella forma classica degli esercizi inferiori, intende anche contestualizzare il suo apprendimento in una cornice teorico-esperienziale più ampia rispetto a quella dove è stato sempre collocato, avvalendosi per questo dell’esperienza maturata dal nostro Istituto in ambito psico-corporeo, clinico e formativo.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu